venerdì 26 agosto 2011

Frittelle di melanzane

 
Come tutte le preparazioni fritte risultano particolarmente stuzzicanti. Le melanzane, poi, sono un ortaggio di cui farei indigestione, talmente ne vado matta..! :) Lunghe o tonde, viola o nere, ma anche rosse come la Melanzana di Rotonda, Presìdio Slow Food, ciascuna tipologia si presta in base alle caratteristiche ad essere trasformata in gustose preparazioni adatte alla stagione estiva: dalle  infinite, più o meno ricche e complete, varianti della parmigiana agli involtini dagli svariati ripieni; dalla versione “alla scapece”, marinate con diversi aromi a quelle imbottite o ripiene, fritte o al forno, passando per la versione dolce di origine campana, con cioccolato fondente e mandorle tostate,  ma anche conservate sott’olio o sott’aceto per gustarle quando sarà terminata la loro stagione di produzione, da giugno a settembre.
Questa ricetta è una delle tante specialità che ho imparato da mia mamma, la regina delle frittelle..! :)
Ingredienti

Melanzane  viola tonde 3 medie
Pangrattato 3 cucchiai
Basilico un mazzetto
Farina 60 gr.
Olio extra vergine di oliva q.b.
Sale q.b.

Scegliete le melanzane del tipo viola e tonde, dalla polpa bianca e compatta e senza semi, che hanno un sapore più delicato e che per questo che non richiedono di essere spurgate. Mettete a bollire dell’acqua in una pentola larga. Lavate le melanzane ed eliminate il picciolo e una piccola parte della base in modo da pareggiarle; tagliatele a grossi cubettoni ed immergetele nell’acqua bollente. Non preoccupatevi se tenderanno a galleggiare: rigiratele speso con un cucchiaio di legno in modo da farle cuocere in maniera omogenea. Lasciare cuocere per 20 minuti circa, fino a quando saranno tenere ma non sfatte ed avranno assunto un colore marrone.
Scolatele in uno scolapasta e lasciatele lì raffreddare per almeno 3/4 ore in modo che perdano tutta l’acqua in eccesso. Trascorso questo tempo trasferitele in una terrina, schiacciatele con le mani, unite le foglie di basilico spezzettate e qualche cucchiaio di pangrattato per ottenere un composto morbido ma sodo. Prelevatene una piccola quantità per volta, formate prima una pallina che poi schiaccerete e passerete da entrambi i lati su un piatto in cui avrete setacciato la farina.
Scaldate l’olio in una padella, friggete poche polpette alla volta, scolatele bene su carta da cucina e servite subito.
N.B. se come me adorate le melenzane e le preparate come antipasto, abbondate pure nelle dosi o rischierete di lasciare deluso qualche vostro commensale..! ; )

3 commenti:

SONIA ha detto...

Ciao sono Sonia del blog Oggi pane e salame, domani... ti ho trovata grazie al social food network a cui aderiamo entrambe Gente del Fud ;) lieta di conoscerti, ti aggiungo alla mia blogroll con grande piacere, passa a trovarmi quando vuoi, buona giornata

paola ha detto...

buone ti psiace se copio?

Daniela ha detto...

Ciao Paola! E benvenuta! :) Sono contenta ti sia piaciuta questa ricetta!Copia pure e diffondi se vuoi..! ;)