domenica 12 ottobre 2014

Arrosto di maiale con salsa alle pesche di Leonforte e pistacchi di Bronte

Ho avuto l’onore di essere stata selezionata per partecipare al 1° Contest Fongaro Spumanti, “Il miglior ingrediente per il Fongaro Riserva Brut”.
https://www.facebook.com/FongaroSpumanti?ref=hl
Il regolamento prevede l’ideazione di una ricetta a base di carne da abbinare al Brut Riserva etichetta nera Fongaro, un prestigioso spumante, metodo tradizionale classico a base di uve biologiche, riconosciuto dalle principali guide del settore. 

Per le caratteristiche organolettiche di questo vino, ho pensato ad un secondo piatto con prodotti di stagione della mia Sicilia: le pesche tardive di Leonforte, la cui raccolta è prevista proprio in questo periodo, dal sapore dolce e succoso, ed i pistacchi di Bronte, dall’intenso aroma grasso e resinoso. Ne risulta un piatto dalla consistenza morbida e dolce, equilibrata dalla croccantezza e giusta sapidità dei pistacchi, perfetto in abbinamento con il Fongaro Riserva Brut 2008. 
Ingredienti:

Filetto di maiale 800 gr.
Scalogni 2
Pesche di Leonforte 3
Pistacchi di Bronte 2 cucchiai
Fongaro Brut metodo classico 1 bicchiere
Burro 50 gr.
Rosmarino 1 rametto
Timo q.b.
Zucchero di canna 10 gr.
Sale e pepe bianco q.b.


Mondate gli scalogni ed affettateli. Lavate le pesche, sbucciatele e tagliatene due a pezzi e l’altra a fette. Scaldate in una casseruola 30 gr. di burro, aggiungete il rametto di rosmarino e rosolate metà degli scalogni. Quando avranno preso colore aggiungete l’arrosto, precedentemente legato con spago da cucina ed insaporito con sale e pepe, e rosolatelo uniformemente a fuoco vivace. Sfumate la carne con lo spumante Fongaro. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete le pesche a pezzi ed un pizzico di sale, coprite con due bicchieri d’acqua e cuocete  coperto ed a fuoco lento per circa un’ora. Controllate di tanto in tanto la cottura, aggiungendo altra acqua se necessario. 
Nel frattempo rosolate il burro rimanente in un’altra casseruola. Aggiungete il resto dello scalogno e le pesche tagliate a fette e fate imbiondire a fuoco medio. Quando lo scalogno sarà dorato e le pesche morbide aggiungete lo zucchero di canna e lasciate cuocere ancora qualche minuto fino a quando si saranno caramellati.
Togliete la carne dalla casseruola, copritela e lasciatela riposare 5 minuti. Nel frattempo passate la salsa di pesche, aggiustate di sale se necessario e tenete in caldo. Affettate l’arrosto, adagiatelo sui piatti e servite con la salsa alle pesche, le pesche e scalogno caramellati ed i pistacchi di Bronte. Profumate con un po’ di timo in superficie e servite in abbinamento un calice di Fongaro Riserva Brut 2008.


2 commenti:

Francesca Cimarelli ha detto...

Molto interessante la tua ricetta. A
Prescindere dal contest penso che mi annoterò la tua ricetta per farla in futuro. Partecipo anche io. Felice di aver fatto la tua conoscenza.

Francesca

Daniela ha detto...

Grazie Francesca! Felice anch'io per la tua visita! Corro a sbirciare il tuo blog...;-)